Creare una Macchina Virtuale con Windows 11 utilizzando VirtualBox

Se hai bisogno di un ambiente dove poter installare/modificare programmi e file senza preoccuparti di toccare i file e le impostazioni del tuo PC personale, una macchina virtuale con l’ultima versione di Windows 11 è un’ottima soluzione.

VirtualBox (programma Oracle) ci consentirà di utilizzare un file ISO che andremmo a scaricare per creare la nostra virtual machine (vm, o macchina virtuale)

Come primo step, installiamo VirtualBox

Come scaricare il programma VirtualBox

Possiamo trovare tutti i download relativi a VirtualBox sul sito del programma. Clicca sul pulsante “Download VirtualBox”:

Pulsante per scaricare VirtualBox 6.1

A questo punto scegli la versione per Windows, assicurati che la versione sia almeno la versione VirtualBox 6.1.97 o più recente, se invece di una versione recente avete trovato una versione vecchia come la 6.1.30, potete scaricare la versione più recente direttamente cliccando qui.

Link per scaricare l’installer di VirtualBox

Una volta terminato il download avviare l’installazione aprendo il file appena scaricato:

Procedere con l’installazione del programma cliccando “Avanti“, “” e/o “Installa“:

Programma di installazione di VirtualBox 6.1.30

Una volta terminata l’installazione cliccate fine:

Lasciate VirtualBox aperto, ora è arrivato il momento di scaricare il sistema operativo in versione ISO di Windows 11.

Ma prima, se viene richiesto di riavviare il PC, è bene farlo, perché altrimenti ci saranno errori negli step successivi.

Come scaricare Windows 11

Come prima cosa dovrete scegliere quale versione usare: Microsoft vi mette a disposizione una versione pensata per gli sviluppatori, con Windows edizione Enterprise, fatta a posta per le macchine virtuali.

Se non siete interessati potete scaricare la versione normale proseguendo la lettura.

Questo tipo di file ISO, contiene tutto ciò di cui avrete bisogno per sviluppare app all’interno di Windows, se siete interessati contiene:

  • Windows 10 SDK
  • Visual Studio e Visual Studio Code
  • Sottosistema Windows per Linux abilitato con Ubuntu installato
  • Modalità sviluppatore abilitata
  • Terminale Windows installato

Potete procedere al download (circa 20 GB) tramite la pagina per developer di Windows

Scaricare una versione “normale” di Windows 11

La versione “normale” di Windows è probabilmente ciò che state cercando, in questo caso, potete scaricare il sistema operativo direttamente da Microsoft, cliccando qui.

Una volta aperta la pagina, scorrete in fondo dove potete trovare il Download dell’immagine del disco (ISO) di Windows 11. Selezionate la versione del sistema operativo:

Clicca sul pulsante “Scarica” e poi scegli la lingua poco più sotto

Scelta la lingua (probabilmente Italiano), clicca su “Conferma“:

A questo punto inizierà il download del file ISO contenente la nostra versione di Windows 11, che peserà circa 5 GB

Quando il download sarà terminato, possiamo procedere alla creazione della macchina virtuale all’interno di VirtualBox

Come creare la macchina virtuale utilizzando il file ISO

Puoi utilizzare il pulsante “Nuova” per avviare la creazione di una macchina virtuale

Scegli un nome e la versione della macchina virtuale, se non è presente l’opzione “Windows 11 (64-bit)“, devi abilitare la virtualizzazione della CPU nelle impostazioni del bios, clicca qui per leggere un buon articolo su come poterla attivare. Inoltre, spunta l’opzione “Skip Unattended Installation“:

Una volta selezionata la versione “Windows 11 (64-bit)“, premi “Successivo” e scegli la quantità di RAM da dedicare alla macchina virtuale, se non sei sicuro di quale valore impostare, lascia il predefinito, oppure segui l’indicatore colorato e resta nella parte verde:

Ora passiamo alla creazione del disco fisso, clicca su “Crea“:

Prosegui cliccando su “Successivo” fino alla fine, non cambiare le impostazioni se non ne hai bisogno (la dimensione del disco potrà essere cambiata successivamente).

Una volta terminata la creazione possiamo procedere cliccando su “Avvia“:

Se una volta premuto su “Avvia” spunta un errore, riavvia il PC se non lo hai già fatto prima.

Seleziona il pulsante con la freccetta verde, accanto menu di selezione:

Utilizza il pulsante “Aggiungi” per selezionare il file scaricato:

Apri la cartella “Download” e seleziona il file con Windows 11:


Premi il pulsante “Scegli” e successivamente “Avvia” per proseguire:

Attendere 10 secondi circa per l’avvio e una volta arrivati in questa schermata scrivere “exit” e premere Invio

Utilizzare la freccetta in giù per selezionare “Boot Manager” e premere Invio

Premere Invio di nuovo 3 o 4 volte una volta arrivati in questa schermata.

Se la schermata non è cambiata, riprova premendo Invio più volte. La prossima schermata è quella di installazione di Windows:

A questo punto sarà sufficiente premere “Avanti” e “Installa” per procedere con l’installazione.

Se non hai un codice product key da utilizzare, premi il pulsante “Non ho un codice Product Key“:

Scegliere la versione desiderata, se non sai cosa scegliere, seleziona “Home“:


Dopo aver accettato le condizioni di licenza per Windows, seleziona “Personalizzata: installa solo Windows“:

Dovresti avere una sola unità da selezionare, se così non fosse, scegli quella con più memoria:

A questo punto bisognerà attendere che l’installazione finisca:

Se la macchina virtuale si dovesse bloccare una volta terminata l’installazione, un riavvio della macchina virtuale probabilmente risolverà il problema.

Dopo un paio di minuti, dovresti vedere questa schermata:

Arrivati a questa schermata il gioco è fatto, puoi proseguire con la configurazione guidata del sistema operativo:

Installazione di Windows 11

Non vuoi entrare con un account Microsoft?

Con Windows 11 siamo “obbligati” tra molte virgolette ad utilizzare un account Microsoft, se invece voleste creare un account locale vi basterà disconnettere la macchina virtuale da internet (potete farlo staccando internet dal vostro PC o usando l’opzione in basso) e mettere un indirizzo email a caso, poi cliccare “Opzioni di accesso” e la seconda opzione “Account offline” oppure “Ho dimenticato il nome”:

Account locale per Windows e VirtualBox

Ora è sufficiente scegliere un nome utente:

Account locale per Windows

Una volta completata la configurazione Windows 11 sarà pronto per essere utilizzato:

Windows 11 appena installato

Lascia un commento 0

Your email address will not be published. Required fields are marked *